Il Culto

CHIESA DEL SANTISSIMO SALVATORE

San Salvatore

Con interno a navata unica, arricchito di arredi provenienti dalla Chiesa del Purgatorio di Capua e ri­salenti al Settecento, la Chiesa del Santissimo Salvatore fu costruita nel 1960. Il culto a Gesù Salvatore è però molto antico e si deve al vescovo Paolino che volle porre sotto la protezione del Signore Salva­tore i capuani scampati al massacro dei saraceni e riparati sulla collina Palombara (dove fu costruita una cattedrale in onore del Santo). Il culto al SS. Salvatore continuò nei secoli presso una cappella eretta nelle vicinanze degli antichi mulini di Triflisco. La cappella, di cui è in­certa la data di costruzione, fu el­evata a parrocchia nel 1950. Questo titolo fu poi trasferito all'attuale chiesa.

I fedeli di Triflisco rinnovano la de­vozione al loro Protettore, con una suggestiva e tradizionale Proces­sione per tutte le vie della frazione la prima domenica di agosto.

San Salvatore2 

MARIA SS. AUSILIATRICE

MARIA SSAuxilium christianorum è uno dei più diffusi Tìtoli dati alla Vergine. Utilizzato iniz­ialmente in Germania nelle litanie mariane successivamente si diffuse anche a Roma estendendosi poi all'intera Chiesa tra XVI e XVII secolo. Nel 1815 papa Pio VII, imprigionato per ordine di Napoleone, volle riconoscere nella sua liberazione un segno evidente della protezione della Vergine. Istituì, perciò, la festività di Maria Ausiliatrice da celebrarsi il 24 maggio, giorno in cui rientrò a Roma dalla prigionia francese.

Dal 2005, una pregevole e raffinata scultura di Maria SS. Ausiliatrice arricchisce l'arredo ecclesiastico della chiesa del SS. Salvatore, eletta compatrona diTriflisco e venerata nel mese di maggio con una peregrinatio per le vie di Triflisco.

 

SAN PAOLINO "Deo Dignus et carus vir"

San PaolinoVescovo della Chiesa di Capua dall'835 all'843.

La figura di San Paolino è strettamente legata alle vicende e alla storia di Sicopoli. Quando, infatti, nell'841 la vecchia Capua, più volte invasa e depredata, fu completamente distrutta dai Saraceni, i capuani seguirono il vescovo Paolino sulle colline di Palombara, dove fu costruita Sicopoli. San Paolino morì il 10 ottobre dell'843. Gli successe Landulfo, secondo ed ultimo vescovo di Sicopoli (843-856). La devozione dei capuani a San Paolino fu tale che a lui fu dedicata la Cappella del Tesoro del Duomo (Capua, Cattedrale dei Ss. Stefano e Agata) in cui oggi, in un vasetto di cristallo di rocca, si conservano le reliquie del Santo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 SANT'ANTONIO ABATE

sant'AntonioSanto Eremita, considerato il fonda­tore del monachesimo e protettore degli animali e dei mezzi agricoli. Per questo motivo, Sant'Antonio Abate, di norma festeggiato il 17 gennaio, a Triflisco viene ricordato dai fedeli con la consueta celebrazione della bene­dizione del fuoco {A' lampiata è Sant'Antuono) intorno al quale la co­munità si riunisce tutta per rievocare la tradizione, degustando il vino no­vello ed i prodotti tipici locali.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 1.421 secondi
Powered by Asmenet Campania